Pappardelle ai funghi

Pappardelle ai funghi

250 g di pappardelle
500 g di funghi champignon
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaio di scaglie di mandorla
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 cucchiai di acqua di cottura della pasta
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
q.b. pepe
q.b. sale
q.b. olio extravergine d’oliva
1 noce di burro
2 rametti di timo

Preparazione: far imbiondire gli spicchi d’aglio in un fondo di burro e olio (una noce di burro e due cucchiai d’olio) quindi eliminarli e buttarci dentro i funghi tagliati a pezzetti. Aggiungere il prezzemolo, il timo, il sale e far cuocere a fuoco vivace per circa una decina di minuti. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Trasferire ¾ dei funghi nel boccale del mixer ad immersione, aggiungere le mandorle, due cucchiai d’olio, il parmigiano, un giro di pepe, due cucchiai d’acqua di cottura della pasta e frullare tutto fino ad ottenere una crema. Scolare la pasta e condirla con il preparato e con i funghi rimasti. Servire con una grattata di parmigiano. Dose per cinque persone.
Per ottenere le pappardelle fatte in casa occorre un uovo ogni 100 g di farina.

Ciambella di semola rimacinata con speck

Ciambella di semola rimacinata con speck

500 g di semola rimacinata
270 ml di acqua appena tiepida
7 g di lievito di birra disidratato
2 cucchiaini di zucchero
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di sale
90 g di speck

Preparazione: versare la semola, il lievito e lo zucchero nella bacinella della planetaria (questo impasto si può fare tranquillamente anche a mano) munita di gancio. Azionare la macchina e versare pian piano tutta l’acqua, quindi l’olio e come ultimo ingrediente il sale. Lasciar lavorare per almeno 10 minuti. Spegnere la macchina e, a mano, incorporare lo speck precedentemente tagliato a filetti. Ungere uno stampo da 24, versarci dentro l’impasto e metterlo a lievitare dentro il forno spento con la lucina interna accesa. Sarà pronto quando raddoppierà il suo volume (circa due ore). Preriscaldare il forno a 170° statico ed infornare per 35 minuti.

Ciambella cocco e vaniglia

Ciambella cocco e vaniglia

100 g di farina di cocco
200 g di farina 00
200 ml di latte di cocco
2 uova
50 ml di olio di mais
1 bustina di lievito
1 bacca di vaniglia
180 g di zucchero semolato
100 g di cocco candito

Inoltre occorrono
300 g circa di zucchero a velo
q.b. latte di cocco (alcuni cucchiai)

Preparazione express: Inserire tutti gli ingredienti (tranne il cocco candito) nel robot e frullare fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Spegnere la macchina e aggiungere il cocco candito. Imburrare ed infarinare una teglia da ciambella (la mia è da 18 ma è molto alta, va bene anche da 20-22) e versarci dentro il composto. Infornare in preriscaldato ventilato a 160° per 40 minuti. Se avete scelto lo stampo più grande, la torta, essendo un po’ più bassa, cuocerà prima quindi controllare con lo stecchino dopo i 35 minuti.
Preparazione della glassa: Versare lo zucchero a velo in una terrina e aggiungere pian piano cucchiai di latte di cocco fino ad ottenere una cremina densa ma colante. Versare la glassa sulla torta , fredda, e spolverizzare infine con del cocco rapè.