Sebadas


Dosi per 4 Sebadas:
125 g di semola rimacinata
125 g di farina 00
30 g di strutto
1 pizzico di sale
1/2 bicchiere circa di acqua tiepida
q.b. olio di arachide per friggere
Scorza di 1/2 limone grattugiata
Scorza di 1/2 arancia grattugiato
q.b. miele
200 g di pecorino freschissimo (la tradizione sarda vuole che il formaggio venga fatto inacidire tenendolo per due giorni fuori dal frigo chiuso in un canovaccio ma io di solito salto questo passaggio perché lo preferisco meno acido)

Preparazione: Dentro una terrina mischiare bene le due farine quindi aggiungere il sale e lo strutto. Pian, piano inserire acqua quanto basta (potrebbe volercene meno di mezzo bicchiere) per ottenere un bel panetto sodo che andrà lasciato riposare per mezz’ora. Intanto tagliare il formaggio a piccoli dadini e farlo fondere in una padella inaderente. Se tira fuori del siero toglierlo col cucchiaio (molti l’assorbono con la semola ma io preferisco eliminarlo). Una volta fuso aggiungere le scorze, riporlo in un foglio di carta forno e stenderlo aiutandosi con una spatola. Ora stendere la pasta sottile ma non eccessivamente e coppare dei cerchi di 10 cm di diametro. Con un coppa pasta più piccolo coppare il formaggio e porlo al centro del disco più grande, infine coprire con un altro disco di pasta e chiudere bene i bordi aiutandosi con una forchetta. Friggere in abbondante olio e servirle calde dopo averci colato sopra del miele.

2 pensieri su “Sebadas

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...